Bici d'inverno: manutenzione di base

Come NON dovrebbe essere la tua bici: la ruggine è la sua nemica peggiore!

Pausa invernale? Prima di “mettere a riposo” la tua bicicletta leggi questi consigli di base: ti serviranno per ritrovarla in piena forma a primavera!

In un articolo di qualche giorno fa abbiamo parlato dei ciclisti che non rinunciano a pedalare anche durante i mesi più freddi.

Oggi invece ci rivolgiamo ai tantissimi ciclisti freddolosi, che nella stagione invernale archiviano le due ruote, per riprenderle col bel tempo.

Se fai parte di questa categoria di appassionati vogliamo ricordarti soprattutto una cosa: nessun problema a sospendere le tue avventure ciclistiche per un po’, ma attento alla manutenzione!

Lasciare la bici in un garage per tre mesi può non essere affatto una buona idea, se prima non le hai dedicato un po’ di tempo per mantenerla nelle migliori condizioni.

Ecco le nostre parole chiave:

Lavare e asciugare

Prima di mettere via la tua compagna di viaggio per il letargo invernale, ci vuole una bella lavata e un’ancor più attenta asciugatura.

Usa un secchio d’acqua pieno a metà dove avrai versato due cucchiai di detersivo (anche per piatti) e procedi così:

  • Versa acqua pulita sulla bici.
  • Intingi una spugna nel secchio e pulisci la bici.
  • Risciacqua ogni tanto la spugna, strizzandola.
  • Provvedi al risciacquo per togliere i residui di detersivo.
  • Asciuga perfettamente la bici con stracci puliti, stando attento a non dimenticare nessuna parte del mezzo: questo è il punto più importante; la ruggine infatti può danneggiare gravemente la tua bicicletta.

Lubrificare

Per proteggere i componenti più delicati della bici dall’usura e dall’umidità, la lubrificazione è fondamentale. Ecco come procedere:

  • Utilizza grasso per lubrificare i cuscinetti.
  • Scegli invece un olio lubrificante per catena, cambio, deragliatore, forcelle, corpo dei freni.
  • Accertati di non aver sporcato altri punti della bici e nel caso ripulisci tutto con un panno umido e un po’ di sgrassatore.
  • Non lubrificare piste frenanti del cerchio e pattini dei freni

Appendere

Evita che il peso della bici insista sulle ruote nei mesi in cui non la userai: il modo migliore è appenderla a una parete, con dei sostegni.

Se non è possibile, capovolgila in modo che stia appoggiata su sellino e manubrio.

Revisionare

Una volta l’anno è sempre buona abitudine fare un check della tua due ruote, portandola da un meccanico per controllare usura delle varie parti, con particolare attenzione a freni e centratura delle ruote.

Assicurati che venga eliminata ogni presenza di ruggine.

Per quanto riguarda i freni, puoi controllare da solo: accertati che non siano troppo usurati e, prima di “archiviare” la bici, provvedi a sostituire le pastiglie.

Te ne puoi accorgere facilmente dai solchi che ci sono nelle pastiglie stesse: se sono visibili, nessun problema, ma se non si vedono è arrivato il momento di sostituirle.

Coprire

L’ultimo passo del tuo percorso di manutenzione è proteggere la bici da umidità e polvere.

La soluzione migliore? Una coperta di lana foderata con un apposito telo di plastica che troverai presso il tuo negozio di accessori.

In più, puoi sentire il tuo negoziante e farti consigliare uno spray antipolvere.

Per questo articolo abbiamo utilizzato come riferimento un ottimo intervento presente sul sito ilovebike.it (qui il link diretto). Un sito di riferimento per tutti gli appassionati!

Quando inforchi la tua due ruote, ricordati di attivare SmanApp per segnalare la tua presenza agli automobilisti, diminuendo il rischio di distrazioni e incidenti… perché andare in bici è bello, con SmanApp è meglio!