Le migliori 10 scuse per (non) evitare una multa

Multa. Che brutta parola. In alcuni guidatori, però, il rischio di prenderne una stimola molto la creatività... è il momento delle scuse improbabili! 

Multa. Che brutta parola. In alcuni guidatori, però, il rischio di prenderne una stimola molto la creatività… è il momento delle scuse improbabili!

Multa in arrivo: la pattuglia che ti fa accostare e ti chiede i documenti è l’incubo di ogni guidatore… specie di quelli che sanno benissimo di aver commesso qualche “marachella”.

La maggior parte dei multati accettano con rassegnazione, qualcuno si arrabbia… e qualcuno comincia a inventarsi le scuse più improbabili.

Per quanto divertenti, chiariamolo una volta per tutte, queste scuse non hanno mai evitato una multa a nessuno, perciò, detto da “automobilista responsabile”, cercate di guidare sempre con prudenza e attenzione, rispettando il Codice: è il modo migliore, anzi l’unico, per evitare le multe.

Detto questo, beh, devo ammettere che l’essere umano sa essere davvero ingegnoso, quando è nei guai! 

Ecco un campionario delle più originali reperite a giro per la rete…

1. Chiamate la Protezione Animali!

“Un piccione è entrato nella mia macchina. Stavo guidando veloce per farlo volare via!”.

2. Negare l’evidenza, sempre.

“Non ero al telefono, si sbaglia” (detto col telefonino in mano, naturalmente).

3. Quello che mangia con gli orecchi

“Non ero al telefono, quello che ha visto era un hamburger”.

4. L’esperto di Galateo

“Non ero al telefono, stavo rispondendo al telefono, è diverso. Se mi chiamano è educazione rispondere”.

5. Lei non sa chi sono io!

“Sono un avvocato”. “Me ne compiaccio, io invece sono un poliziotto”.

Segue silenzio. Lunghissimo.

6. Quanti occhi hai, caro?

“Con un occhio guardavo una macchina parcheggiata, con l’altro le auto che mi venivano incontro e con l’altro mia moglie seduta accanto”.

7. Alla fine l’ho beccato!

Di un pedone investito: “Il tizio era ovunque sulla strada, l’ho schivato un sacco di volte prima di colpirlo!”.

8. Pali diabolici!

“Quel palo del telefono si stava avvicinando. Ho cercato di evitarlo, ma mi ha colpito!”.

9. Fermo, ma procede!

“Mi sono scontrato con un camion fermo che procedeva nell’altro senso”.

10. Momenti di dissenteria

“Stavo correndo perché avevo bisogno di raggiungere un bagno al più presto”.

11. La bottiglietta killer

“Una bottiglietta di plastica è rotolata sotto il pedale del freno e mi ha impedito di rallentare”.

Nota: magari è anche vero, ma… sicuro che sia un’attenuante?

12. Il mistero del guidatore fantasma.

“Avevo caricato a bordo un autostoppista e gli ho permesso di guidare al posto mio. No, non ho né il suo nome né il suo indirizzo”.

13. Una terapia di coppia, presto!

“Stavo cercando di far star zitta mia moglie spaventandola”.

14. Quando si dice il genio!

“Sono raffreddato: tutte le volte che tossisco il piede mi va sull’acceleratore”.

(Qui, qui e qui le fonti di riferimento, con tante altre scuse divertenti…)

Ti è piaciuto? Leggi anche:

Quando siete al volante, oltre a guidare con prudenza ed evitare le multe, non dimenticatevi di accendere SmanApp: potrete ricevere la segnalazione di eventuali pericoli sulla vostra strada: incidenti, lavori in corso, gruppi di runner o ciclisti sul percorso, animali, presenza di disabili. Con SmanApp la sicurezza è a portata di click!

Guidare è bello, con SmanApp è meglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *