Lo pneumatico intelligente

Le nuove tecnologie ci vengono sempre più in aiuto per aumentare la sicurezza e la comodità delle nostre auto. Stavolta parliamo di gomme.

Le regole sugli pneumatici, al momento, creano un bel po’ di complicazioni, specie a chi non è proprio un appassionato di auto e manutenzione.

Catene di ogni tipo, gomme invernali, gomme estive, gomme quattro stagioni. C’è da perderci la testa.

In più, la necessità di tenere da qualche parte le gomme “fuori stagione”, in cantina o dal gommista disponibile, e l’inevitabile doppia spesa per l’acquisto di due treni di pneumatici.

Si aggiunga la necessità di controlli e gonfiaggi periodici e di manutenzione, e il quadro è completo.

Certo, si dirà, tutto ha senso, se il risultato è migliorare la sicurezza in strada.

E infatti da qualche anno ci siamo adattati a imparare sempre più informazioni nuove, dotandoci di catene a bordo, di gomme adatte, imparando come gonfiarle e così via.

Non sarebbe fantastico, però, se tutto questo gli pneumatici lo facessero da soli?

Non è fantascienza, ma il prossimo futuro.

Houston, abbiamo un problema

In una prima fase, già molto vicina a diventare realtà, i nuovi pneumatici si limiteranno a darci tutta una serie di informazioni in più tramite il computer di bordo dell’auto.

Ci segnaleranno lo stato di usura, le condizioni del battistrada, la necessità di spostare dietro quelli davanti e così via.

Soprattutto (e sta già succedendo) ci diranno quando hanno bisogno di essere gonfiati, evitando così molti dei rischi di foratura improvvisa.

Il sensore di gonfiaggio è, appunto, già realtà… il primo passo di un percorso di miglioramento che si annuncia lungo e fruttuoso.

Ma è solo l’inizio.

La gomma che fa da sé

Molte grandi case produttrici stanno lavorando per un risultato più grande: fare in modo che le gomme si adattino alle condizioni meteo, modificando il battistrada, aumentando o diminuendo la dimensione delle scanalature in caso di pioggia o neve.

Questo potrebbe rendere davvero superata la necessità del cambio di gomme stagionale.

A questo punto però ci permettiamo di chiedere di più: perché non fare in modo che gli pneumatici si autoriparino e provvedano autonomamente al gonfiaggio in caso di necessità?

O magari pneumatici realizzati in materiali che superino il problema stesso di gonfiaggi e forature?

Ovviamente al momento cose del genere sono di là da venire, ma alla velocità con cui si evolve la tecnologia, soprattutto quella legata alle automobili, c’è sicuramente di che essere ottimisti… e attendere con fiducia l’avvento di pneumatici veramente intelligenti.

Probabilmente più intelligenti dei guidatori, che troveranno comunque (è la natura umana) il modo per complicarsi la vita…

Fonte di riferimento

Altri articoli di SmanApp sul tema “pneumatici”

Oltre a tenere d’occhio le condizioni dei tuoi pneumatici, ricordati di attivare SmanApp: oltre a ricevere utili segnalazioni della presenza di lavori in corso, runner, gruppi di ciclisti, incidenti e altri pericoli potenziali sulla strada, potrai conoscere tantissime aziende Partner nella tua zona, divise in decine di categorie, per qualunque tue esigenza.

Dai gommisti alle autofficine, dagli studi medici ai ristoranti, grazie SmanApp puoi trovare in pochi click tutto quello che ti serve.

Viaggiare è bello, con SmanApp è meglio!

Se ti è piaciuto, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *