Veneto in bicicletta

Regione ricca di contrasti e scenari diversi, il Veneto sta investendo molto sul cicloturismo. Vediamo i percorsi più interessanti per i viaggiatori a due ruote.

Dalle Dolomiti all’Adriatico, dai fiumi alle pianure, dalle città d’arte alla laguna veneta, il Veneto è un territorio variegato e sempre diverso.

La tradizione cicloturistica veneta è piuttosto recente, ma, grazie a un rilevante investimento economico, sono stati realizzati 300 chilometri di nuove piste ciclabile, dando una spinta piuttosto decisa a questo tipo di turismo sostenibile e divertente.

Scopriamo insieme quali sono i più bei percorsi cicloturistici della regione.

Pista Ciclabile delle Dolomiti

Una delle più belle d’Italia, immersa in paesaggi vertiginosi e particolarmente adatta ai turisti più in forma.

Pista del Sella Ronda

Un percorso reso celebre dal Giro d’Italia e noto per le sue salite: per chi vuole sperimentare le strade percorse dai ciclisti più celebri.

Via Claudia Augusta

Segue il percorso di un’antica strada romana, nata per cercare di conquistare i popoli dell’attuale Baviera (cosa che ai Romani non riuscì mai), e va in parallelo con la Ciclopista del Brenta, tra Venezia e Caldonazzo, per poi continuare in Valsugana fino al fiume Adige.

La sua particolarità è che si unisce alla splendida ciclabile del Danubio, permettendo quindi di programmare una vacanza a due ruote a cavallo di più nazioni.

100 km dei Forti

Una pista perfetta per gli appassionati di storia, che parte dall’altopiano di Asiago e tocca molte fortezze della Prima Guerra Mondiale, tra Veneto e Trentino.

Si tratta di un itinerario per ciclisti esperti, date le molte variazioni altimetriche.

Peschiera-San Zeno

Abbiamo già parlato in questo blog della pista che circonda il lago di Garda. Questa ciclabile invece si snoda sui monti intorno al lago, offrendo viste mozzafiato, e unisce Peschiera del Garda a San Zeno di Montagna.

Peschiera-Bussolengo-Verona

La cittadina lacustre è il punto di partenza di un secondo percorso molto suggestivo, che arriva fino a Verona passando per Bussolengo.

Da citare infine la ciclopista che unisce Po e Adige e il bel percorso naturalistico dei Colli Euganei.

Percorso molto bello dal punto di vista naturalistico.

Da completare

Eurovelo 8

Questa immensa pista ciclabile ancora in lavorazione partirà da Cadice per arrivare ad Atene, ma è ancora in fase di progettazione date le rilevanti difficoltà per realizzarla. Sicuramente taglierà buona parte della regione Veneto, toccando la città di Venezia.

Tra le piste che ancora sono da completare, ma che promettono di diventare un punto di riferimento, da citare anche la Ciclovia Adriatica e la Treviso-Ostiglia.

Per approfondimento, mappe, percorsi GPS, altre piste e ulteriori info, rimandiamo ai seguenti link, che abbiamo usato come fonte di riferimento:

Quando vai in bici, non sempre hai a disposizione una pista ciclabile. Se percorri una strada normale, ricordati di attivare SmanApp per segnalare la tua presenza agli automobilisti e diminuire il rischio di incidenti o distrazioni.

SmanApp: la sicurezza a portata di click!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *