Frutta e verdura: le star di Gennaio

Il modo migliore per star bene a tavola è scegliere più possibile alimenti stagionali. Una piccola rassegna del meglio che offre il mese più freddo dell’anno.

Se c’è un momento in cui è importante gestire bene l’alimentazione è proprio il periodo invernale.

Il rischio di prendersi un classico malanno di stagione è, ovviamente, più alto con la stagione fredda: è questo il momento in cui fare il pieno di alimenti in grado di darci energie, vitamine, alzare le difese immunitarie e proteggerci dal Generale Inverno!

Vitamine e fibre: la frutta dell’inverno

Per quanto riguarda la frutta, gennaio è il regno degli agrumi. Arance, limoni, mandarini, pompelmi sono i migliori alleati contro il raffreddore, grazie alla quantità di vitamina C e fibre.

Meglio, però, mangiarli interi, anziché spremerli: la spremitura toglie parte delle sostanze nutritive.

Un altro autentico deposito di vitamine è il kiwi, nella sua versione verde o gialla (più cara ma ancor più gustosa). Autentico “energy food”, questo frutto prezioso è inoltre diuretico, lassativo e aiuta la circolazione.

Terzo frutto “top” del periodo è la mela, buona per tutte le preparazioni, cruda, cotta, splendida per dolci e succhi di frutta… ma, come per le arance, vale sempre lo stesso discorso: mangiarla intera e cruda, possibilmente con la buccia se ne conoscete le modalità di coltivazione e siete certi che non siano stati usati pesticidi e simili.

La quantità di sostanze nutritive, di vitamine e di zuccheri rendono la classica, vecchia mela un’autentica regina tra i frutti, a conferma del classico proverbio.

Cavoli, finocchi e puntarelle

Passando alla verdura, gennaio è il momento dei cavoli, in tutte le loro varianti: cavolo cappuccio, cavolo verza, broccolo, cavolino di Bruxelles, cavolfiore.

Dalla loro parte le molteplici proprietà antiossidanti e – pare – anti-cancerogene, la ricchezza di vitamine e minerali e la versatilità, che li rende protagonisti di tantissime ricette.

Altro protagonista dell’inverno, il finocchio.

A gennaio questo squisito ortaggio vi può essere di grande aiuto, soprattutto se durante le feste avete straviziato.

Crudo o cotto, in tisana o trasformato in vellutata, il finocchio è uno dei più potenti depurativi naturali, quasi privo di calorie e dalle ottime proprietà digestive.

Altre tipiche verdure di stagione, a gennaio, sono gli spinaci, il radicchio rosso, le rape e una parte di una variante della cicoria: le puntarelle, germogli croccanti molto amati nella cucina del Centro Italia (Lazio in particolare).

Una ricetta per l’inverno: Insalata di finocchi e arance

  • Prendete due arance e due finocchi di medie dimensioni.
  • Sbucciate grossolanamente le arance, “al vivo” e affettatele a rondelle.
  • Togliete la parte esterna e i gambi dei finocchi e, dopo averli ben lavati, tagliateli a striscioline.
  • Aggiungete una manciata di olive nere, qualche fettina di cipolla rossa (meglio se di Tropea)
  • Condite con una vinaigrette composta da olio EVO, aceto di mele, un cucchiaino di senape di Digione forte, un pizzico di sale e uno di paprika o peperoncino, a piacere.

Otterrete una perfetta “bomba” vitaminico-depurativa per la fine delle feste: provare per credere!

Fonte di riferimento

Scarica SmanApp: La nostra missione è la tua sicurezza!

Se ti è piaciuto, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *