Befana 2019: le feste più belle

Una ricorrenza molto amata da grandi e piccini, che chiude il ciclo delle festività natalizie. Scopriamo gli eventi più divertenti del 2019

Festa antica e molto sentita, l’Epifania chiude tradizionalmente la sequenza delle festività, dopo Natale e Capodanno.

In molte parti d’Italia si festeggia con eventi colorati e divertenti, pensati principalmente per i più piccoli. Ecco i più interessanti.

Friuli Venezia Giulia

Il fuoco è protagonista della tradizione del Friuli Venezia Giulia: l’Epifania è il momento in cui le fiamme scacciano l’anno vecchio, e i borghi della Regione accendono grandi falò propiziatori dai nomi più vari (Palavin, Foghera, Fogaròn e altri), memori di antiche tradizioni celtiche.

Tra i paesi che organizzano i falò dell’Epifania tra il 5 e il6 gennaio, da segnalare Aiello del Friuli, Barcis, Latisana, Lignano Sabbiadoro, Pordenone, Ronchis, Valvasone Arzene, Palmanova, Rivignano, Gonars, Bagnaria Arsa, San Giorgio di Nogaro, Montenars, Muzzana. Terzo di Aquileia e la più famosa di tutte, la 91esimaEpifania Friulana di Tarcento.

Pergine Valsugana

La bella cittadina del Trentino, dominata da uno splendido castello, da Natale alla Befana si trasforma, diventando“Perzen land”, un originale villaggio in tema fantastico dove elfi, folletti e fate sono le principali attrazioni, per la gioia dei bambini. Naturalmente, non mancheranno i tipici mercatini con prodotti locali e dolci per tutti i gusti.

Venezia

A Venezia la Befana arriva dall’acqua, con la storica Regata, che parte da S. Tomà per arrivare al Ponte di Rialto, dove verranno distribuite caramelle e cioccolata calda.

Torino

Anche a Torino il centro verrà attraversato da un bel corteo in costume d’epoca, con la Befana che incontrerà i bambini regalando calze colme di dolciumi.

Milano

La Befana milanese non si fa mancare niente: arriva lungo i Navigli, accompagnata da fuochi d’artificio e pronta a donare dolcetti a tutti i bambini che li chiederanno.

Verona

Un po’ come in Friuli, anche in Veneto la tradizione prevede un falò, in cui si brucia la strega, rievocando gli antichi riti della tradizione.

Il nome è pittoresco: “Brusalavecia”. Povera Befana!

Treviso

La festa di Panevin, assai sentita, si tiene il 5 e il 6 in tutta la provincia, con 200 fuochi propiziatori. Si balla, si mangia e si gusta l’ottimo vin brulé.

Faenza

Ancora un rogo, ma stavolta a bruciare è il Niballo, un pupazzo di tre metri d’altezza, che viene dato alle fiamme nella piazza centrale.

Il Niballo rappresenta l’anno vecchio, che viene “sacrificato”per far nascere il 2019. Qui il vin brulé si chiama “Bisò”, e la sua ricetta è tipica della zona.

Firenze

Nel capoluogo toscano oltre ai dolci la Befana regala anche le tradizionali caldarroste, ma le vere star della giornata del 6gennaio sono i Re Magi a cavallo, insieme alla bellissima sfilata in costumi rinascimentali del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina con tanto di sbandieratori.

Pistoia

Nella bella città toscana la Pistoia scende in volo, con qualche difficoltà, grazie all’evento organizzato dai pompieri locali.

Nella Piazza principale riccamente addobbata, la sventurata vecchietta tenta di calarsi dal campanile della Torre Catilina, ma è condannata ad andare a sbattere contro le pareti della Torre, venendo aiutata dai Vigili del Fuoco a scendere a terra per donare dolci ai bambini.

Urbania

A Urbania per l’Epifania si fanno le cose in grande!

Qui si tiene nientemeno che la “Festa Nazionale della Befana”,che coinvolge tutto il paese con fiere, mostre, mercati dal 4 al 6 gennaio. Una “tre giorni” a cavallo tra turismo e folklore.

Napoli

Il centro delle celebrazioni napoletane è il Lungomare Caracciolo, che si affolla di musica, giochi, artisti di strada.

Una festa di popolo nella miglior tradizione locale, il cui momento“clou” è la Befana che si cala dal cielo in Piazza Plebiscito.

Montescaglioso

La tradizione di questa cittadina lucana è un po’ inquietante: le vie del borgo, secondo la leggenda, si popolano di “Cucibocca”, sinistri personaggi incatenati che bussano alle porte per avere da mangiare. Un modo come un altro per convincere i bambini ad andare a letto presto!

Fonti di riferimento:

Anche a Gennaio scarica SmanApp, la prima App nata per proteggere gli utenti più deboli della strada: ciclisti, runner, pedoni, disabili. Regalati SmanApp: è gratuita e lo sarà sempre, perché la sicurezza non ha prezzo!

Scarica SmanApp, la prima App per la Tua sicurezza stradale

Se ti è piaciuto, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *