10 modi per fare una scorpacciata di endorfine

L’elisir della felicità esiste e lo produciamo noi: sono le endorfine. Scopriamo insieme come fare il “pieno” di queste sostanze preziose per il nostro umore.
endorfine_smanapp.jpg

Quando siamo felici capita di dire che siamo “pieni di endorfine”. Ma esattamente, cosa sono le endorfine e da dove vengono?
Si tratta di sostanze prodotte dal cervello, dette neurotrasmettitori, che reagiscono al dolore o a un’emozione forte, facendoti sentire meglio.
Questo, in estrema sintesi.
Gli esperti paragonano l’effetto delle endorfine agli oppiacei, a causa della sensazione di piacere intenso che procurano.
Questo tipo di effetto può essere ottenuto in tre modi:
1. con sostanze chimiche, ma lo sconsigliamo, poiché hanno il bruttissimo vizio di alterare la capacità della mente di sentirsi bene in loro assenza. Quindi, di questa possibilità non parleremo.
2. Con l’alimentazione: molti alimenti contengono sostanze in grado di agire sul nostro umore in positivo. Un modo decisamente migliore per procurarci benessere. Ne parleremo in un prossimo articolo.
3. Con lo stile di vita: tantissimi comportamenti, anche quotidiani, sono in grado di regalarci gioia agendo, per l’appunto, in modo da riempirci di endorfine. Autentiche abbuffate di felicità.
Ecco i principali “booster” naturali di endorfine, per tirarci su, magari, dopo un periodo difficile.

1. Sudare

L’esercizio fisico fa bene anche all’umore. Centinaia di milioni di sportivi non si sono sbagliati! In particolare, tanti runner lo confermano: correre migliora l’umore.

2. Ridere

Una bella, sana risata di quelle “fino alle lacrime” regala un’autentica scarica di endorfine, che hanno effetti straordinari anche sulla salute del corpo. Ridere salva la vita!

3. Prendere aria

Stare troppo tempo in un ambiente chiuso può abbassare il livello di endorfine e portare a un umore cupo. Fai una passeggiata, siediti su una panchina in mezzo al verde: funziona.

4. Fare attività di gruppo

Che sia una corsa collettiva o mettere su una rock band, la collaborazione e lo scambio col prossimo hanno un ottimo effetto sull’umore.

5. Sesso

Ebbene sì, poche attività liberano endorfine come un gioioso rapporto sessuale, in grado di unire l’attività fisica all’emozione, il sudore allo scambio di sensazioni piacevoli.

6. Agopuntura

Strano ma vero, per qualcosa che ha a che fare con gli aghi,  ma questa antica pratica cinese scioglie la tensione e libera le endorfine… ma solo per chi si affida a questa pratica con mente aperta e senza pregiudizi.

7. Fai un sonnellino

Ti è mai capitato di trovarti ricaricato dopo soli venti minuti di sonno? Sembra che i sogni che facciamo abbiano un effetto forte sulla salute del corpo, specie durante un breve “nap”, come lo chiamano gli anglofoni. Il tempo perfetto per un “nap”? Mai più di un’ora, mai meno di venti minuti.

8. Innamorarsi

Quando inizi a innamorarti di qualcuno, il tuo cervello si attiva in innumerevoli modi… ma è un’arma a doppio taglio: funziona solo quando sei con la persona amata, e, purtroppo, solo se il sentimento è ricambiato.

9. Fare sport estremi

Attività come il paracadute e il bungee-jumping hanno un curioso effetto collaterale: rendono felici, grazie al fatto che il corpo, quando è in pericolo, libera una serie di sostanze per fronteggiarlo e non farsene travolgere, come dopamina, adrenalina, endorfine.
In pratica, dopo uno sport estremo sei carico a mille, e questo spiega perché molte persone sembrano sentire il bisogno costante di questo tipo di attività.
Personalmente, preferisco tutte le altre di questa lista.

10. Fare (o ascoltare) musica

Creare musica, da soli o in gruppo, è un’attività che libera una grande quantità di neurotrasmettitori e riduce l’ansia.
Anche se non sapete suonare nessuno strumento, niente paura: anche ascoltare musica, o cimentarsi nel Karaoke, migliora di gran lunga il buonumore, specie se si fa in buona compagnia.
Fonti di riferimento qui, qui e qui.

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *