Correre con il tuo cane: 12 cose da sapere

Ami gli animali? Adori correre? Cimentarti nella corsa con il tuo cane sarà un piacere e  un modo sano e divertente per condividere la tua passione con il tuo miglior amico a quattro zampe.
corsa con cane smanapp
Per chi si allena seguendo tempi e percorsi stabiliti in modo ferreo, provare a correre con il proprio cane può essere una piacevole divagazione alla routine.
Per chi invece corre solo per piacere, la presenza dell’animale sarà un autentico… supplemento di gioia!
La corsa con il tuo cane cambia del tutto l’impostazione mentale della sessione di running, facendoti riscoprire la pura soddisfazione del fare movimento all’aria aperta, godendo della compagnia del tuo miglior amico.
Con un cane non ci si annoia, e rispetto alla corsa in compagnia di un amico ha un pregio aggiuntivo: non è necessario fare conversazione.
Per correre con il tuo cane, però, devi seguire alcune regole di base che tengano conto delle caratteristiche e delle esigenze del nostro amico quadrupede.

Evita l’asfalto

Le zampe del cane non sono adatte alla corsa su una superficie dura. Scegli la terra, l’erba, lo sterrato. Con i cani si corre preferibilmente nel verde di un parco.

Guinzaglio e museruola

Non sei da solo, e – soprattutto se hai un cane di grossa taglia – è importante non creare disagio o pericolo agli altri runner che dividono la strada con te.
La museruola serve solo se il tuo amico è potenzialmente in grado di far male agli altri (cani o umani che siano), altrimenti basta il guinzaglio.
Scegli un guinzaglio da running, che prevede una fascia in vita per lasciare libere le mani e una struttura con sganciamento rapido del guinzaglio.
Servirà a proteggerti da eventuali scatti improvvisi del tuo cane, ammortizzandoli.
Scegli per lui una pettorina anziché il solito collare, per non sollecitare troppo la trachea del cane.

Parti piano

Tieni presente che l’animale tenderà a partire al massimo delle energie e dell’entusiasmo: devi essere tu a controllarlo, iniziando lentamente e accelerando in modo graduale.

Attento alla sua salute!

Prima di tutto, consulta il tuo veterinario di fiducia per sapere se l’età, la specie e le condizioni fisiche del tuo cane lo rendono adatto a quest’attività.

Non esagerare

Fai attenzione a non stancarlo troppo. Se dopo la vostra sgambata il cane è stremato per ore, non gli stai facendo certo un buon servizio.
Le energie di un border collie non sono certo quelle di un carlino, e nemmeno la lunghezza e la forza delle gambe: tienine sempre conto.

Fallo bere spesso

I running devono tenersi sempre ben idratati, e i loro animali… anche.
Nel tuo percorso ci sono fontanelle o corsi d’acqua? Benissimo. In caso contrario, dovrai portare con te acqua sufficiente anche per il tuo amico a quattro zampe.

Premialo alla fine

Un buon lavoro va sempre ricompensato: porta con te dei bocconcini per premiare il tuo cane alla fine del percorso, in modo da dargli uno stimolo in più!

Scegli il lato

Per evitare che il cane ti tagli la strada all’improvviso, con le conseguenze immaginabili, insegnagli a tenere sempre lo stesso lato, correndo al tuo fianco.
L’alternativa? Assaggiare la terra molto presto… per esempio, al primo passaggio di uno scoiattolo o altro di suo interesse.

Attento al respiro

Tieni d’occhio la respirazione del cane, per sentire se va in affanno.
Non può parlare, devi essere tu a interpretare i suoi messaggi e a capire quando è meglio rallentare o farlo riposare un po’.

Pensa al clima

Troppo freddo? Troppo caldo? I cani sono molto sensibili alla temperatura esterna. Attenzione a non forzare i limiti del tuo amico facendolo correre con temperature troppo alte o troppo rigide.

Attento all’età

I cani piccoli possono iniziare a correre con te quando hanno compiuto gli otto mesi, mentre per i quadrupedi di taglia medio-grande è meglio aspettare che festeggino il primo compleanno.

Conoscere le specie

Golden Retriever, Labrador, Barboncino e Border Collie sono socievoli, amanti dei sentieri sterrati, resistenti ma non adatti a percorsi più lunghi di 15 km.
Bracco Tedesco (in assoluto la specie più adatta al running), Dobermann, Pastore Tedesco, sono invece razze particolarmente resistenti, ottime per percorrere lunghe distanze.
Come anche, nonostante, le piccole dimensioni, l’iper vitale Jack Russel Terrier.
Per chi ama i trail con ostacoli da superare, il Border, il Pastore Belga, il Weimaraner sono tra le specie più indicate, mentre Pastori Tedeschi e Husky, specie resistenti e adatta a percorsi anche molto lunghi, vi daranno grandi soddisfazioni se vi allenate d’inverno, grazie alla loro capacità di sopportare il freddo.
Le specie canine sono centinaia, ognuna ha le sue caratteristiche e le sue peculiarità per quanto riguarda l’attitudine alla corsa.


Fonti di riferimento:


Anche quando sei con il tuo quadrupede preferito, se devi percorrere aree trafficate ricordati di attivare SmanApp per segnalare la tua presenza in strada agli automobilisti, evitando così distrazioni e incidenti. Correre con il tuo cane è bello, con SmanApp… è meglio!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *