Le corse più strane del mondo (pt. 1)

La Colour Run è senz’altro una delle corse più buffe e divertenti che siano state concepite, ma non è la più bizzarra in assoluto. Un tuffo nel mondo delle “funny races”!
colour run smanapp

1. Color Run

Cominciamo dalla più famosa: la Color Run, nota anche come i 5 km più felici del mondo, è una corsa che celebra l’individuo, la felicità, la salute e, naturalmente, i colori.
Dal 2011 hanno partecipato in sei milioni, sparsi in 35 nazioni.
Il percorso in genere dura 5 km, e prevede che a ogni chilometro il Color Runner venga spruzzato di un colore diverso.
Le regole sono due: indossare vestiti bianchi alla linea di partenza e finire la gara coperto di colori.
A concludere, un party indimenticabile, pieno di musica, balli e, ancora, getti di colore.
Ovviamente tutti i pigmenti colorati che vengono spruzzati sono del tutto atossici.
La parte migliore: essere un arcobaleno per un giorno!

2. La corsa delle spose

100 ragazze che stanno per sposarsi ogni anno partecipano a una gara a Belgrado.
Il premio? Un abito da sposa nuovo di zecca!
La corsa è molto veloce: uno sprint di 150 metri, e prevede un dress code rigoroso: abito da sposa e scarpe da running.
La vincitrice e altre due partecipanti riceveranno vari premi, tra cui l’abito che indossavano durante la corsa… già sudato e magari pure infangato, se piove…
La parte migliore? La carica micidiale delle fanciulle biancovestite: un’immagine degna di un film di Kusturica (non a caso il più celebre regista serbo).

3. Fake Horse Race

Un evento che dimostra una volta di più l’eccentricità britannica.
Si chiama “Pantomime Horse Grand National Race” e consiste in gente travestita da cavallo che corre in un ippodromo.
Di solito con un costume di peluche per due, uno in testa e uno in coda, ma c’è anche chi corre da solo.
L’evento attira migliaia di persone nel centro di Birmingham, tra cui molti scommettitori, e vuole essere una presa di giro dei grandi eventi ippici del Paese.
I partecipanti pagano 50 sterline per infilarsi nei loro costumi e gareggiare, e il premio è solo una bottiglia di champagne: tutto il resto degli incassi, dalle iscrizioni alle scommesse alle sponsorizzazioni va in beneficenza.
La parte migliore? Quando la coppia si scoppia, e la coda del cavallo se ne va a Est, mentre la testa procede a Ovest.

4. Eating Races

Molti runner dichiarano di correre per poter mangiare di più senza ingrassare… ma di solito intendono “mangiare prima/dopo aver corso”.
Qui invece si mangia “durante”.
Ha sede in Durham e si chiama Doughman Challenge.
Si tratta di una sfida tra squadre di quattro persone. Ognuno dei membri deve compiere un percorso individuale che unisce sport e cibo.
Quattro le tappe: un giro in piscina, una corsa ciclistica di 10 miglia, una corsa di due miglia e mezzo e, per finire, uno sprint di meno di due miglia che porta al traguardo.
All’inizio di ogni tappa è prevista un’abbuffata pre-partenza dei cibi più svariati, da compiere anch’essa più velocemente possibile.
Sport a pancia piena: un vero toccasana per la salute… non consigliamo affatto di provarci!
Anche il Doughman Challenge, benché sembri un’offesa alla fame nel mondo, nasce per raccogliere fondi per attività benefiche.
La parte migliore? Provate un po’ a immaginarla da soli, a me fa un po’ senso.
Appuntamento oggi pomeriggio per la seconda parte dell’articolo!
Fonte di riferimento qui
Quando vi allenate per la prossima, eccentrica gara, ricordatevi di attivare SmanApp per segnalare la vostra presenza in strada agli automobilisti, diminuendo il rischio di distrazioni e incidenti. SmanApp: la sicurezza è a portata di click!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Se ti è piaciuto, condividilo!

One thought on “Le corse più strane del mondo (pt. 1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *