18 consigli per il runner principiante (2)

Seconda parte dei nostri consigli per il running principiante. Buona lettura!
denys-nevozhai-191635-unsplash.jpg

10. I giorni in cui non corri sono parte dell’allenamento

Inizia correndo due o tre volte la settimana, non di più, scegliendo attività più leggere per gli altri giorni come lo yoga o una pedalata in relax in bici.
In due parole: lascia il tempo all’organismo di recuperare lo sforzo fatto, ma nello stesso tempo non stare due giorni sul divano tra una corsa e l’altra.

11. Rallenta e corri alla velocità che il tuo corpo sente comoda

Andare troppo veloce e farlo per tutto il tempo non è una buona tecnica: ti stanca, ti toglie il fiato, ti fa sentire sconfitto quando dopo poco tempo non hai più un grammo di forza.
Scegli il tuo ritmo, non quello che pensi di dover tenere.
All’inizio, il ritmo giusto è quello che ti permette di conversare con il tuo compagno di allenamento senza essere in sofferenza.

12. Scegli una frase chiave o una sorta di mantra

I monaci di ogni tipo di culto lo sanno bene: i mantra, le frasi ripetute più volte in sequenza ipnotica, hanno un effetto sull’organismo, aiutano il corpo a rilassarsi e a non restare contratto durante l’attività.

13. Fai un po’ di ginnastica

Non devi andare in palestra, o sollevare pesi.
Bastano dieci minuti di allenamento a corpo libero qualche volta la settimana per rafforzare il corpo rendendo più facile e meno rischiosa la tua attività.

14. Non concentrarti su durata o velocità

Ci saranno volte che avrai una media più bassa, altre più alta, l’importante non è come e dove arrivi, l’importante è solo cercare di finire la corsa arrivando dove ti sei prefissato di arrivare.
Questo vale anche e soprattutto per le prime maratone che ti potresti trovare a fare: cerca di tagliare il traguardo, non importa quanto ci metti.
Se arrivi ultimo, sarai sempre arrivato prima di chi si è ritirato o non è nemmeno partito!

15. Usa un audiolibro

La musica è fantastica, ti dà ritmo e “carica” emotiva, ma a volte può essere utile distrarti dall’obiettivo di finire la corsa.
Meglio, allora, un audiolibro coinvolgente, in grado di “spostarti altrove” con la testa.

16. Ricordati di bere.

L’organismo deve sempre essere idratato, è una delle regole d’oro del running.
Non ci sono eccezioni: non idratarsi correttamente significa rischiare malori e infortuni anche seri.

17. Scegli una bella luce (e un bel paesaggio)

Correre in un luogo che ti emoziona, magari al tramonto, con una luce particolarmente bella, può darti quel pizzico di motivazione in più che ti mancava.
Scegli lo scenario secondo i tuoi gusti, e l’orario (alba o tramonto, per esempio) secondo le tue attitudini.

18. Iscriviti a una corsa divertente con buon anticipo e mettitela come obiettivo

C’è una Color Run dalle tue parti fra sei mesi? Può essere un obiettivo fantastico da perseguire.
Ovviamente non devi vincere qualcosa: la tua vittoria sarà tagliare il traguardo.
Sceglierne una divertente (magari in costume da supereroe, o una corsa di zombi o simili.
Ce ne sono di moltissimi tipi e qualità, per tutti i gusti).
Fonte di riferimento qui
Fin dai primi allenamenti, ricordati di attivare SmanApp per calcolare i tuoi progressi e condividerli con i tuoi amici. In più, con SmanApp segnali la tua presenza agli automobilisti, in modo da evitare incidenti e distrazioni!

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

Se ti è piaciuto, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *